Pagani. rifiuti. Mezzi senza gasolio, ci pensano i dipendenti!

Senza gasolio. Per rifornire i mezzi del Consorzio di Bacino S1 nella mattinata di ieri i lavoratori del cantiere di Pagani si sono addirittura auto tassati. Un grande gesto di civiltà e di senso civico da parte dei lavoratori che da mesi vivono in una assoluta situazione di precarietà. Ricevuto, con netto ritardo, lo stipendio di ottobre, gli addetti alla raccolta hanno voluto dare un segnale forte alla loro cittadina evidenziando come che i ritardi in merito alla raccolta dei rifiuti non dipenda assolutamente dalla loro volontà.

Gli addetti hanno quindi proceduto a ripulire tutte le aree di raccolta situate davanti alle scuole e all’ospedale, sono stati rimossi i cumuli d’immondizia posizionati in via Mazzini, nei pressi dell’asilo Carducci. Il Comune di Pagani comunica che, comunque, sono stati sbloccati i 30 mila euro necessari per l’acquisto dei buoni gasolio, che già da oggi dovrebbero consentire a tutti gli automezzi di ritornare in funzione, anche se la situazione dei rifiuti resta molto critica.

Il “Caso Pagani” ieri mattina è stato discusso in Provincia durante un vertice convocato dall’assessore Bellacosa. Nel frattempo continua l’azione dei cittadini. In via Taurano gli abitanti hanno presentato un esposto alla Procura.