Angri. Nuovo filone investigativo sul caso Soget

Caso Soget. Il gip dispone una proroga delle indagini su precisa richiesta della procura. La richiesta è stata fatta dal sostituto procuratore Roberto Lenza, titolare del fascicolo che vede indagati il sindaco di Angri Pasquale Mauri e l’amministratrice delegata della società. Il giudice per le indagini preliminari alle soglie della scadenza dei sei mesi previsti dalla legge, con ha rinnovato il supplemento di indagini fino a maggio 2013.

Il procuratore Lenza ha disposto un consulenza informatica riguardante la pubblicazione di un bando di selezione del personale per assunzioni in provincia di Salerno. La proroga arriva dopo il rigetto del tribunale del Riesame dell’appello per la misura degli arresti domiciliari, con la conferma in toto del primo diniego del gip del tribunale di Nocera Inferiore Alfonso Scermino. La richiesta cautelare respinta era il culmine del lavoro d’inchiesta svolto dal sostituto procuratore Roberto Lenza.

Il sindaco, tramite il suo legale Guglielmo Scarlato, depositò una memoria difensiva per opporsi alla restrizione ribadendo la propria estraneità ai fatti contro la necessità della misura ribadita dalla procura. La procura di Nocera li indaga in concorso per corruzione aggravata, con l’impianto accusatorio pronto a raccogliere ulteriori elementi su disposizione del gip. Non è escluso che i risultati della consulenza disposta dalla Procura, valutata come elemento utile al prosieguo delle indagini da parte del giudice, possano allargare il quadro probatorio sul tavolo dell’accusa.