Angri. Non sarà chiuso il Casello dell’A3 in Via dei Goti

Non sarà soppresso, almeno fino alla realizzazione di una nuova stazione in Via Paludicella, il casello sull’A3 Napoli-Salerno di via dei Goti. L’accordo con i dirigenti della Società̀ Autostrade Meridionali e l’Anas, e i comuni di Sant’Antonio Abate e di Angri arriva al termine di una lunga ed esternate trattativa tra i vertici della società e le due amministrazioni comunali. Una decisione accolta favorevolmente dai residenti, i commercianti e gli imprenditori dei due comuni, che avevano temuto per la chiusura del casello autostradale dell’A3, senza beneficiare di un’alternativa stradale.

La chiusura del vecchio casello doveva corrispondere con quella dell’apertura del nuovo casello autostradale prevista nei prossimi giorni in località̀ Pagliarone tra Angri e Sant’Egidio del Monte Albino. A seguire la vicenda ritenuta di “rilevante interesse pubblico e collettivo”, sono stati delegati a rappresentare nei rapporti istituzionali con le due società autostradali il consigliere comunale Gennaro Abagnale del comune di Sant’Antonio Abate ed il consigliere Bonaventura Manzo del comune di Angri, i quali hanno prodotto uno studio del Dipartimento Trasporti della Facoltà̀ di Ingegneria Civile dell’Università̀ di Salerno che, nel merito, ha sconsigliato alla dirigenza delle due società̀ autostrade la chiusura del casello dell’A3 di via dei Goti in mancanza della nuova apertura del casello previsto in via Paludicella, per l’elevata congestione viaria che si creerebbe in via dei Goti e dei vari intasamenti al traffico cittadino ed extraurbano che manderebbe in tilt le attività̀ produttive, civli e sociali dei due comuni limitrofi. I lavori, nel tratto terminale della strada Statale 268, in località̀ Paludicella, dovrebbero iniziare tra i mesi di gennaio e febbraio 2013.