Maiori. Aggredito il maggiore Giuseppe Rivello

Una nuova aggressione vede protagonista il maggiore della Polizia Locale di Maiori, Giuseppe Rivello, già forza del comando di Polizia Locale di Angri negli anni ‘90. L’ufficiale è originario di Angri, teatro appena pochi giorni fa di un’analoga aggressione ai danni del comandante di caschi bianchi, il maggiore Anna Galasso. I fatti. Rivello aveva invitato un venditore ambulante a non sostare in una piazza di Maiori, in pieno centro cittadino, ma l’uomo ha reagito aggredendo l’ufficiale.

Secondo la ricostruzione effettuata dagli investigatori il maggiore Rivello, nel corso di un normale giro di perlustrazione lungo il corso Reginna, aveva invitato l’ambulante, che stazionava in piazza Raffaele D’Amato, con il mezzo carico di frutta e verdura, a spostarsi senza sortire effetti, quindi ha chiesto i documenti, per acquisire tutti i dati necessari ad elevare una contravvenzione. Dopo un’accesa discussione, il commerciante avrebbe colpito al volto l’ufficiale.

Dopo la colluttazione sia Rivello che il commerciante sono stati medicati presso il pronto soccorso dell’ospedale “Costa d’Amalfi” a Castiglione di Ravello, dove i medici effettuato tutti gli accertamenti e medicato le ferite. Il comandante della Polizia locale di Maiori, ha riportato escoriazioni al volto, guaribili in 5 giorni, ed è stato dimesso, mentre l'ambulante, un 60enne debilitato, dopo avere subito un colpo al capo, è stato trattenuto in osservazione, poiché gravemente ammalato e cardiopatico con 4 angioplastiche ed un eschemia subita.