Sarno. Carabiniere 23enne suicida in caserma

Aveva solo 23 anni il giovanissimo maresciallo dei carabinieri Alessio Monteleone che domenica sera ha deciso di farla finita suicidandosi con l’arma di servi- zio nella caserma di Bronte, in provincia di Catania. I suoi colleghi lo hanno trovato riverso nella sua stanza. Dalla pistola mancava un solo colpo: tutto lascia pensare al suicidio. Sulla sua morte è intervenuto il sostituto procuratore Tiziana Laudani della Procura di Catania che ha dato incarico al comando provinciale dei carabinieri di Catania di indagare sui motivi che avrebbero spinto Alessio al suicidio.

La sua salma si trova all’obitorio dell’ospedale Garibaldi di Catania in attesa dell’autopsia che dovrebbe essere fatta nei prossimi giorni. Il 23enne originario di Sarno, ma nato a Scafati, dove aveva vissuto insieme alla sua famiglia in via Nazionale fino al 1993 quando poi si è trasferito a Sarno. Era figlio di un ispettore del commissariato di Pompei. La morte di Alessio Monteleone resta un mistero per quanti lo conoscevano. La verità̀ Sarà accertata dagli inquirenti che dovranno capire cosa ha spinto il giovane al gesto estremo.