Scafati. Maltempo. Città sott’acqua per le esondazioni

Il maltempo sta stringendo nella morsa la Campania e in particolare la provincia nord del salernitano, soprattutto nell’agro dove i maggiori danni si registrano a Scafati. Il bollettino dell’emergenza parla di 20 famiglie evacuate, costrette a lasciare le loro abitazioni coi piani bassi degli edifici completamente allagati. Danni anche a molti locali pubblici. Sott’acqua, tavernette, garage e scantinati di molte palazzine. E ‘mancata per diverse ore anche l’energia elettrica in località̀ San Pietro, San Vincenzo e Zona Mariconda.

E’ straripato Rio Sguazzatoio, ed è massima allerta in località Via Orta Longa ai confini con Angri, dove si registrano allagamenti sulla provinciale all’imbocco con la statale 268 mentre il rivo Sarno esonda nuovamente a Scafati inondando le strade cittadine rendendo impossibile la circolazione veicolare. In tilt il centralino dei vigili del fuoco, preso d’assalto da decine di cittadini. Per l’emergenza sono state chiuse via Oberdan, piazza Vittorio Veneto, piazza Garibaldi, via Passanti e via Trieste. Il traffico è rimasto paralizzato e solo in tarda serata, con una città sconvolta, è tornato normale. Allerta anche a Sarno, dove il Saro è costantemente tenuto sotto controllo, massima allerta anche nelle zone montane per il pericolo di smottamenti e di colate di fango.

La Protezione civile della Campania informa che l’attuale condizione meteo con forti precipitazioni anche a carattere temporalesco persisterà sull’intero territorio regionale almeno fino a questa sera. Pertanto è stato prorogato lo stato di allerta meteo. In parti- colare, si legge in una nota, si evidenziano possibili criticità̀ in ordine a fenomeni di disse- sto idrogeologico ed idraulico legato al perdurare delle abbondanti piogge. L’assessore regionale alla Protezione civile, Edoardo Cosenza, raccomanda alle autorità̀ competenti il “monitoraggio della regolare tenuta del reticolo idrografico e la vigilanza delle aree a rischio frana e colata rapida di fango durante il manifestarsi dei fenomeni naturali”. E’ attivo il presidio dei tecnici della Protezione civile regionale e dell’Agenzia regionale di Difesa del Suolo. Si attende un miglioramento del tempo nel prossimo week end. (foto StrilloneTV)