Nocera Inferiore. La maggioranza viene interrogata

Sono dieci le interrogazioni che l'opposizione ha protocollato negli ultimi mesi all’amministrazione comunale. Tutte provenienti da tre forze politiche differenti: Alleanza per Nocera, Principe Arechi e Partito Democratico. Non vi è ancora una data certa durante la quale poi la giunta dovrà fornire i suoi chiarimenti, ma gli argomenti sono svariati. Diversi tra l’altro, già presentati in passato. Le prime cinque interrogazioni sono di Antonio Franza (Principe Arechi). Divise per argomenti, nella prima si ritorna sulla situazione oramai nota del Castello Fienga e sugli eventuali impedimenti che non consentirebbero l’utilizzo della struttura. Nell’interrogazione viene anche chiesto quali azioni l’amministrazione porrà in essere per lo stesso.

A tal proposito Franza invita a prestare attenzione al bando pubblicato sul Burc della Regione Campania avente ad oggetto la selezione di iniziative turistiche grazie alle quali “Si potrebbe fi nalmente lavorare su un progetto di riqualifi cazione del Castello del Parco Fienga”. Si passa poi al tema dell’urbanistica dove Franza ha chiesto delucidazioni sugli interventi da effettuare lungo le strade di via Isaia Gabola e via Giordano (proprio in questo periodo il Comune ha avviato una manutenzione straordinaria delle strade). In ultimo si chiude con il cimitero (ben tre le interrogazioni). Chiarimenti sono stati richiesti in primis sulla situazione contabile legata alla realizzazione della nuova ala cimiteriale e alla vendita dei loculi e dei suoli per edicole funerarie e cappelle gentilizie. Successivamente vengono chieste delucidazioni su personale, manutenzione, aggiornamento planimetrie, sistemazione del verde, realizzazione nuovo impianto elettrico e della fognatura. Stessa richiesta sull’appalto per le lampade votive con tanto di costruzione della cabina elettrica. Infi ne si chiude con la richiesta di rendicontazione degli introiti ottenuti da tutte le operazioni cimiteriali del 2012.

E’ la volta poi di Umberto Mauriello, capogruppo di Alleanza per Nocera, che dopo l’ultimo question time, non soddisfatto della risposta fornita dall’assessore Antonio Angrisani, ha protocollato una nuova interrogazione. Nel documento si affronta per la seconda volta la vicenda delle spese legali. Mauriello aveva chiesto in passato come mai il Comune andasse incontro a impegni di spesa, con la costituzione di un apposito fondo, nonostante ci fosse la delibera di impignorabilità. Tocca poi alle interrogazioni del Pd.

La prima, protocollata appena due settimane fa, porta la firma del capogruppo Massimo Petrosino. Anche questa volta però l’argomento viene “riciclato”. Nel documento infatti vengono chiesti chiarimenti in merito a diverse strutture sportive, come il Pallone Pressostatico, quello polivalente di via Iodice e infi ne l’impianto sportivo di Piedimonte. Petrosino ha chiesto come mai non sia ancora stata stabilita nessuna gara o procedura d’affidamento, “visto che le stesse strutture sono impropriamente gestite da associazioni e soggetti privati o altri che non ne hanno il diritto”. Causando – dice – un danno per lo stesso Ente il quale non percepirebbe alcuna somma o canone. Le ultime tre, anche più recenti, le ha invece inviate il consigliere del Pd Antonio Iannello.

Una di queste, quella sull’Ers, fu già protocollata in passato ma è evidente che la risposta dell’assessore Ciro Amato non ha mai soddisfatto Iannello, che l’ha riproposta. “ Si chiede – recita l’interrogazione – se si abbia ancora intenzione di attivare tutte le procedure necessarie atte alla realizzazione degli alloggi di Edilizia Residenziale Sociale da destinare a giovani coppie e nuclei familiari con disagio abitativo”. La seconda tocca invece una decisione piuttosto recente dell’amministrazione. Ovvero il trasferimento del mercatino rionale da via Balbo a via Lanzara. Anche qui Iannello ha chiesto quale atto amministrativo sia stato prodotto per la defi nizione dell’iter procedurale, oltre alle valutazioni effettuate per l’individuazione di un’area al centro e in prossimità di uffi ci pubblici come sede di un mercatino rionale”. La terza invece sul plesso di Chivoli.
Nicola Sorrentino