Pagani. Cresce l’attesa per la festa della Madonna delle Galline

Ormai manca poco. A Pagani, è già partito il count-down in vista dell'avvio dei festeggiamenti in onore della Madonna del Carmelo detta delle "Galline". A partire da venerdì pomeriggio, quando è prevista la suggestiva cerimonia dell'apertura delle porte del Santuario, la città si immergerà nella festa che mescola fede e folkore, sacro e profano, devozione e tradizione. Quest'anno il programma deglo appuntamenti sarà meno corposo e i giorni di festa saranno solo tre. E' calato, infatti, il sipario sul festival di musica popolare “Ritmofestival”.

L'iniziativa, particolarmente cara all'amministrazione Gambino che l'aveva introdotta per prolungare la festa che si protraeva per più di una settimana, quest'anno non andrà in scena. I problemi economici che attanagliano le casse comunali hanno indotto per il secondo anno consecutivo la terna commissariale a cancellare la kermesse. Il festival, già avviato dall'amministrazione Donato che organizzava però l'evento in concomitanza con la festa e non a partire dal lunedì, era stato ripreso dall'amministrazione di centrodestra che, con l'intento di trasformare Pagani in meta di turisti, aveva investito sull'evento cospicue risorse per prolungare i festeggiamenti. Quest'anno, quindi, la festa dovrebbe terminare domenica sera. Il programma religioso sarà presentato da Don Flaviano Calenda e dall'Arciconfraternita della Madonna delle Galline giovedì mattina nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà presso il Santuario. Non mancheranno le novità rispetto agli anni scorsi.

Don Flaviano Calenda ha già annunciato che la celebrazione eucaristica di domenica non sarà officiata all'interno del Santuario ma all'aperto in piazza Corpo di Cristo per favore la massima partecipazione dei fedeli. Per quanto riguarda poi la processione della domenica, sono stabilite regole ferree. Il corteo effettuerà solo le soste previste nel preciso itienerario già stilato e non saranno possibili tappe aggiuntive. Negli ultimi giorni, inoltre, nel corso di una serie di incontri tra la triade commissariale e le forze dell'ordine è stato messo a punto un piano per garantire la sicurezza e l'ordine pubblico durante i giorni di festa.

Per quanto concerne i fuochi pirotecnici, saranno consentiti solo gli spettacoli pirotecnici autorizzati; stop, dunque, ai fuochi "improvvisati" sistemati ai lati delle strade al passaggio della statua della Vergine. Come ogni anno sarà vietata la vendita di bevande in bottiglie di vetro e i carabinieri e i caschi bianchi garantiranno la loro presenza lungo le affollate strade della città e nei cortili che ospitano i toselli. Ma non finisce qui, i militari e i vigili seguiranno anche l'intero percorso della processione per evitare le tappe fuori programma. Intanto, in occasione della festa, l’associazione culturale “Ambress’…Ampress”, ha promosso la sesta edizione della manifestazione “Istantanee dalla Festa” che si svolgerà dal 5 al 14 aprile. Sede designata per ospitare l’evento è Palazzo Pinto, di piazza D’Arezzo. L’edizione 2013 gode del patrocinio morale della storica Arciconfraternita di S. Maria Incoronata del Carmine, detta delle Galline. I dettagli del programma della manifestazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà giovedì alle 12 a Palazzo Pinto.
Tiziana Zurro