Sarno. Sosta a pagamento. Pronta la grande protesta

http://www.laleggepertutti.it/wp-content/uploads/2012/10/Sosta-a-pagamento-sulle-strisce-blu-quasi-tutte-le-multe-sono-illegittime-472x270.jpgScatta la serrata contro il piano parcheggi. A Sarno, parte la rivolta di commercianti, professionisti e cittadini contro le nuove disposizioni in materia di sosta adottate dall'amministrazione del sindaco Amilcare Mancusi. La Confcommercio annuncia che giovedì 2 maggio dalle 10 alle 11 negozi, bar, ristoranti e uffici resteranno chiusi per dire "no" al piano parcheggi, all'abusivismo, all'illegalità e al degrado urbano e per invocare maggiore sicurezza. Oltre alla serrata è stato organizzato anche un corteo, che partirtà da piazza 5 Maggio e raggiungerà palazzo di città; una volta giunti davanti al Comune gli esercenti depositeranno in un contenitore le chiavi dei loro negozi e copie delle loro licenze.

Un gesto eclatante per invocare risposte da parte del sindaco e per opporsi a misure che rischiano di penalizzare ulteriormente attività che già vivono una profonda crisi. Il piano sosta dovrebbe entrare in vigore il primo maggio. Dopo numerose false partenze, sarebbe ormai tutto pronto. Il malcontento, però, serpeggia in città. «Non essendo ancora stati installati i parcomentri gli automobilisti dovranno munirsi di ticket del costo di un euro all'ora -ha spiegato il presidente della Confcommercio, Giuseppe Esposito-. In tal modo si rischia di allontanre la clientale dagli esercizi commerciali e di spingerli verso la grande distribuzione, poichè gli avventori anche per una sosta di pochi minuti saraebbero costretti a sborsare un euro».

Il presidente della Confrcommercio ricorda che in passato i negozianti avevano proposto un piano alternativo, dicendosi «pronti ad acquistare ticket da offrire ai propri clienti a patto che il Comune destinasse le somme a progetti riservati ai giovani meritevoli da avviare ad attività professionale». L'iniziativa, nonostante qualche segnale positivo da parte dell'amministrazione, si era poi inserabilmente arenata. Il nuovo piano parcheggi, inoltre, penalizzerebbe i non residenti che operano a Sarno costretti a sborsare circa 6 euro al giorno per sei ore di lavoro.
Tiziana Zurro