Angri. Mauri e Ferrara a processo per avere offeso Tufano

Nel febbraio del 2005, nel corso del consiglio comunale, si erano scagliati verbalmente contro Sara Tufano, all’epoca direttore generale della Angri Eco Servizi. Per quelle dichiarazioni Pasquale Mauri, attualmente sindaco di Angri, e Marcello Ferrara, all’epoca consiglieri comunali dell’opposizione dell’amministrazione La Mura, erano stati denunciati dalla Tufano. Per i due è iniziato il processo – sono accusati di diffamazione – davanti al got del Tribunale di Nocera Inferiore, Raviotti. Le dichiarazioni diffamatorie furono tutte registrate dall’emittente televisiva Teleangri, che effettuò la ripresa della seduta del consiglio comunale. In particolare Pasquale Mauri si riferì alla Tufano parlando di clientele.

Conncetivia voucher 2,5

“Vi gestite le assunzioni –accusò Mauri – in modo che neanche i peggiori politici della prima repubblica pensavano di fare, voi fate lavorare amici e compari e figliocci”. Ferrara, dal canto suo, aveva sbeffeggiato la Tufano travisandole il cognome. “Sara Ferguson – la offese – non solo non sei capace, ma sei poco attenta sul territorio, vogliamo imbrogliare la gente e non dare i servizi, questa Sara Ferguson si mette i soldi in tasca e io mi metto la spazzatura in tasca, lo certifico con certezza matematica!”.

Secondo il pubblico ministero che aveva chiesto il rinvio a giudizio, la critica politica nei confronti dell’operato della donna si era trasformata nel discredito ingiustificato della Tufano. Una circostanza aggravata dal fatto che, quel trattamento era stato riservato alla donna non solo davanti al consiglio comunale ma a centinaia di persone che avevano seguito i lavori dell’assise cittadina tramite l’emittente locale. (casca)