Sarno. Piano sosta. E’ muro contro muro

Nessuna buona nuova per quanto riguarda una possibile ridefinizione del Piano sosta. Ennesima fumata nera nella riunione di questa mattina al Comune tra la ditta Multyservices di Palma Campania, che non ha presentato nessuna proposta di modifica, e il sindaco Mancusi. Un muro contro muro. Al momento, quindi, il piano resta invariato. Inoltre sulle due interrogazioni del Pd (il pagamento della Tarsu e della Cosap e alterazione del numero dei posti auto e del metraggio degli stalli), il sindaco, che ha avuto parole dure nei confronti della ditta di Palma Campania, ha chiesto chiarimenti sia al ragioniere capo del Comune Mazzocca che al comandante dei vigili urbani Mari, entrambi presenti all'incontro.

Mancusi, che ha anche precisato che il piano non sarà sospeso, smentendo, in maniera categorica che ci siano stati episodi di intolleranza, come l'aggressione fisica a un ausiliario del traffico nei pressi del cimitero: “ E' una notizia falsa. Chi mette in giro queste voci non fa altro che gettare benzina sul fuoco della protesta” ha affermato il primo cittadino. Intanto però il “boicottaggio”di cittadini e commercianti al Piano sosta sta creando problemi di cassa alla ditta e di spazio ai residenti a ridosso del centro. Infatti gli automobilisti sono alla continua ricerca degli spazi franchi per la sosta, tanto da invadere anche le aree private, parchi residenziali e spazi riservati creando anche animate discussioni. Una vera emergenza sociale. Per giovedì 13 giugno alle ore 19.00 il Movimento Rete Libera (via Nunziante, palazzo Mutalipassi) adunerà cittadini e attivisti per programmare le prossime mosse da attuare contro il Piano sosta.