Cava dei Tirreni. Giovedì consiglio comunale

Slitta a giovedì 25 luglio, alle ore 17.00, il consiglio comunale di Cava de’Tirreni, previsto per domani pomeriggio. La decisione è presa nella tarda serata di venerdì, dopo la riunione dei capigruppo dove è emersa chiara la necessità di un avere qualche giorno di tempo in più in merito alla vicenda relativa all’affidamento del servizio di igiene urbana, gestito in regime provvisorio fino al prossimo 30 settembre dalla Metellia Servizi. Al vaglio c’è anche l’ipotesi di far transitare gli operatori in seno al Consorzio di Bacino, in attesa di più chiare normative in materia.

Conncetivia voucher 2,5

Gli altri punti all’ordine del giorno, dal presidente dell’assise, Antonio Barbuti, riguardano la questione ospedale e ancora abusivismo edilizio, emergenza sicurezza nelle frazioni. Argomenti di peso per il parlamentino cittadino. Spinosa la questione circa il futuro non proprio roseo che si prospetta per l’ospedale “Santa Maria Incoronata dell’Olmo”. Sulla vicenda si attende una relazione del sindaco Marco Galdi.

Il capogruppo consiliare di Rifondazione Comunista, Michele Mazzeo, ha raccolto ben seimila firme per la petizione popolare che sarà inviata al ministero della salute ed alla Regione Campania, e si accinge a presentare un documento attraverso il quale il consiglio comunale dovrebbe chiedere la revisione del Decreto 49, che di fatto penalizza la struttura metelliana assegnando zero posti letto al nosocomio metelliano. Polemiche anche per il nuovo atto aziendale dell’Asl Salerno che esclude Cava de’Tirreni dalla rete dell’emergenza, oltre ad abolire le unità materno infantili ed i consultori familiari.