Pagani. Rifiuti. Raccolta e spazzamento procedono a rilento

Cartacce, bottiglie di vetro e mozziconi di sigarette sul ciglio delle strade; deiezioni canine disseminate sui marciapiedi: la città di Pagani si presenta sporca e non mancano le lamentele e le polemiche. Il servizio spazzamento appare carente. Al cantiere di via Filettine, sarebbe disponibile solo una spazzatrice meccanica e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. L'immondizia resta lungo le arterie e non solo nelle aree più periferiche, ma anche nel centro cittadino. Scenario desolante quello che si presenta in via Ferrante, la strada che corre ai lati dell'auditorium in piazza Sant'Alfonso. I tanti pendolari che attendono gli autobus lungo l'arteria sono costretti a fare lo slalom tra bottiglie, lattine, fogli di carta svolazzanti e altri rifiuti. Stesse scene in via San Domenico, via Guerritore, via Napoli, via Guido Tramontano, via Cesarano, ma l'elenco potrebbe continuare a lungo.

Conncetivia voucher 2,5

Da qualche giorno, inoltre, procede a rilento anche la raccolta dei rifiuti dai cassonetti. Sacchetti colmi di immondizia e rifiuti ingombranti si sono accumulati sui marciapiedi in molte aree del territorio comunale. Alla base del disservizio ci sarebbero la carenza di personale dovuta alle ferie estive e la mancanza di mezzi. Qualche compattatore e la spazzatrice sarebbero fermi in officina. Ma non finisce qui, resta un miraggio il lavaggio dei cassonetti dai quali si leva un odore nauseabondo accentuato dalle alte temperature estive. Proliferano, inoltre, insetti di ogni genere che rendono la vita impossibile ai pedoni. Sarebbe necessaria anche una disinfestazione. Ultima nota dolente, camminare sui marciapiedi è diventata una impresa ardua anche a causa della presenza delle deiezioni canine. Sfortunatamente, non tutti coloro che posseggono un cane mostrano senso civico e ci sono alcune persone che non si preoccupano di rimuovere gli escrementi dei loro amici a quattro zampe.
Tiziana Zurro