Scafati. Il Pd ha una nuova sede

Il Partito Democratico di Scafati prosegue nel cammino del rinnovamento. Ieri sera, nella nuova sede di via Giovanni XXIII, la prima visita ufficiale del commissario, Salvatore Forte, alla presenza del segretario provinciale, Nicola Landolfi, dei neo consiglieri comunali Vittorio D’Alessandro (candidato a sindaco alle recenti elezioni amministrative) e Marco Cucurachi, e della coalizione che ha sostenuto il Pd nella kermesse elettorale dello scorso maggio. Ma anche volti nuovi del mondo della politica che hanno deciso di sostenere il Pd per iniziare un nuovo cammino.

La linea è stata ben tracciata, sia da Landolfi che da Forte. Comincia una nuova fase, si riparte con il gruppo che ha sostenuto il Pd e D’Alessandro, e a Salvatore Forte, in qualità di commissario, spetterà il compito di traghettare il partito fino al prossimo congresso. Salvatore Forte ha assicurato la sua presenza a Scafati almeno una volta a settimana, e, nel frattempo si darà il via al tesseramento che dovrà avvenire con regole certe e cristalline, senza consentire nella maniera più assoluta l’ingresso nel partito delle logiche dei cosiddetti pacchetti di tessere.

Ai due consiglieri comunali spetterà un chiaro ruolo di opposizione alla giunta di centro destra guidata da Pasquale Aliberti, in coerenza ed in conseguenza di quanto sostenuto in campagna elettorale. Un’opposizione da fare tenendo ben presente l’identità e l’appartenenza al Pd, rispetto agli altri gruppi di minoranza, in particolare a Fratelli d’Italia.