Pagani. Villa comunale nel degrado. Molte denunce

Già all’ingresso si capisce che la Villa Comunale è abbandonata da tempo nel degrado: infatti il marmo delle gradinate che portano in al parco, è in cattivo stato di conservazione, sporco e pieno di erba spontanea cresciuta nelle vie di fuga e nelle crepe marmoree. Si rianimano le polemiche circa lo stato di conservazione e salvaguardia della Villa comunale Pagani. L’unico polmone verde della città di S. Alfonso infatti rasenta una condizione di degrado unico sommerso da rifiuti, erbacce, panchine rotte e bagni sporchi. Uno scenario desolante che si presenta agli frequentatori e passanti del centralissimo parco urbano di Corso Ettore Padovano.

Molte le “denunce” fatte nei mesi addietro da associazioni e semplici cittadini, ma dopo una rapida ripulita, la situazione è nuovamente precipitata. Mamme e bambini costretti a permanere tra i rifiuti che si trovano lungo i viali con i bagni off limits. In passato la problematica legata ai bagni presenti in Villa comunale fu portata alla ribalta dai più anziani che denunciarono lo stato di abbandono e la scarsa igiene del luogo. Nelle stesse condizioni versa anche Vasca Pignataro che durante la settimana viene frequentata dagli amanti del jogging e da tempo lasciata senza una regolare e sistematica pulizia dell’area destinata anche al mercato settimanale.