Pagani. Mercato ortofrutticolo. Blitz dei Carabinieri dopo la rissa

Blitz dei carabinieri al Mercato Ortofrutticolo Nocera-Pagani. Dopo l’aggressione ai danni di un agricoltore consumatasi, giovedì mattina, tra i viali della struttura di via Mangioni, i militari della tenenza di Pagani, guidati dal tenente Gianfranco Iannelli, hanno messo segno controlli serrati nell’area mercatale. Ieri mattina, i carabinieri con l’ausilio delle unità cinofile hanno passato al setaccio numerosi stand, ma anche alcuni camion in entrata e in uscita dal Mercato Ortofrutticolo. I militari, giunti in via Mangioni intorno alle 11, hanno lasciato l’area poco prima delle 13. Nel corso dei controlli non sarebbero emerse irregolarità e l’infallibile fiuto dei cani antidroga non avrebbe segnalato la presenza di stupefacenti.

Il blitz è stato organizzato all’indomani dell’aggressione di C.R., un agricoltore che sarebbe stato colpito con calci e pugni da un commissionario, non ancora identificato. Inizialmente C.R. aveva avuto un violento alterco con un altro fornitore di frutta e verdura, pare per questione economiche. Un confronto aspro, toni accesi ma nessuno scontro fisico. Grazie anche all’intervento di alcune presenti gli animi si erano presto placati. Poco dopo, però, una terza persona si sarebbe intromessa nella querelle: un commissionario si sarebbe, infatti, scagliato con C.R., sferrandogli pugni e calci. Dopo l’aggressione, la vittima aveva raggiunto l’ospedale “Andrea Tortora” di Pagani per farsi refertare e, successivamente, aveva sporto denuncia presso la tenenza dei carabinieri di Pagani. Oltre alla denuncia, il titolare dello stand protagonista della scazzottata rischia anche un provvedimento disciplinare da parte dei vertici della struttura. In base al regolamento del Mercato, potrebbe scattare la sospensione delle attività per cinque giorni.
Tiziana Zurro