Angri. Allarme al Canale San Tommaso: Esposto dei Verdi Ecologisti

Sempre più drammatica la questione che riguarda il Canale San Tommaso, soprattutto nel tratto tra Angri Via Palmentello e Scafati località Cappelle. Sulla questione intervengono i Verdi Ecologisti direttamente attraverso il segretario provinciale Flavio Boccia, il quale è pronto a presentare un ulteriore esposto alle autorità competenti, “In quanto è vergognoso che le famiglie che risiedono nei pressi del canale debbano, a causa dei cattivi odori, sigillarsi in casa, e cosa ancora più grave è il fatto che non si conosce bene l’impatto ambientale, infatti la paura è che l’aria respirata possa comportare anche dei danni alla salute dei residenti. Di sicuro non è possibile aspettare il 2015- aggiunge Boccia- quando se va tutto bene, ed ho i miei dubbi, verrà completato e reso operativo il collettore che collegherà le fogne di via nazionale”.

Boccia conclude, “sperando che questo appello non resti vano, in quanto i residenti di zona sono stanchi e si sentono emarginati dalle istituzioni”. Nelle scorse settimane proprio i residenti di Via Palmentello e quelli di Contrada Cappelle guidati dal consigliere comunale Mimmo Casciello, dopo il “nulla di fatto” della conferenza dei servizi tenutasi al comune di Angri, avevano alzato la voce preannunciando ronde notturne per impedire un ulteriore inquinamento del percorso d’acqua che bagna le periferie di Angri e Scafati. Il canale lungo circa un chilometro, già nauseabondo e torbido, è oggetto di frequenti sversamenti notturni di liquami di ignota provenienza, da allora sembra che la situazione non abbia preso una piega diversa, anzi si registra un peggioramento: il rivo si è colorato di un rosso ambrato, segno che ci sono sversamenti non controllati. (foto Agostino Ingenito da FB)

Agro24Spot