Pagani. Ripulito dai rifiuti il cimitero

Ripuliti i viali del cimitero di Pagani. Dopo le segnalazioni di cittadini indignati e mille polemiche, finalmente, è arrivata la schiarita. Nei giorni scorsi, i dipendenti della struttura avevano rimosso la spazzatura presente nei cassonetti sistemati all’interno del “palazzo”. Nelle ultime ore, invece, grazie anche al Consorzio di Bacino Salerno 1 che ha messo a disposizione un automezzo sono stati svuotati i contenitori colmi di fiori appassiti sistemati lungo i viali e che da giorni rendevano la vita impossibile ai visitatori. Su sollecitazione dell’ingegnere Giancarlo De Nardi responsabile dei servizi cimiteriali, spronato anche da Alfredo Amendola, il vicecommissario liquidatore del Consorzio, l'ingegnere Milite, martedì scorso ha messo a disposizione un automezzo utilizzato per lo svuotamento dei cassonetti. L'intervento si è concluso ieri pomeriggio, quando sono stati svuotati gli ultimi contenitori. Il Comune, inoltre, avrebbe contatto una ditta specializzata per la raccolta e lo smaltimento dei cumuli d’asfalto che si presentano sparsi all’interno del cimitero.

Conncetivia voucher 2,5

Resta critica, invece, la situazione alle spalle del camposanto. L'arteria che conduce al canile si presenta invasa da immondizia di ogni genere. L'area considerata anche la totale mancanza di controllo e l'assenza della videosorveglianza è diventata una vera discarica a cielo aperto. A lanciare l'allarme i volontari che si occupano del canile che invocano interventi mirati e si dicono preoccupati per gli amici a quattro zampe ospiti del rifugio. Nel caso in cui, come accaduto qualche settimana fa, dovesse scoppiare un incendio le fiamme potrebbe investire anche la struttura. Intanto, cresce il malcontento dei cittadini paganesi per le gravi inefficienze che si registrano sul fronte spazzamento. Lungo le strade, sia nel centro che in periferia, continuano ad accumularsi cartacce, cicche di sigaretta, bottiglie di vetro e altri rifiuti. Per far fronte alla drammatica situazione in queste ore si sta lavorando alla predisposizione di un apposito piano di lavoro che consenta ai lavoratori del Consorzio di ripulire in pochi giorni tutte le arterie.
Tiziana Zurro