Sarno. Morto operaio investito dal camion

Non ce l’ha fatta Michele Robustelli, detto ‘zi Michele, il 62enne di Sarno, l’operaio che lo scorso 19 agosto era stato investito nell’area adiacente lo stabilimento de “La Doria” in località Ingegno a Sarno in Via Sarno Palma. L’uomo è morto venerdì sera alle 21,30 nel reparto rianimazione dell’ospedale Cardarelli a Napoli dopo essere stato trasferito dal reparto di chirurgia d’urgenza a seguito di una grave crisi respiratoria post intervento. Il corpo dell’uomo è stato trasferito al secondo policlinico di Napoli ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria per effettuare gli esami autoptici.

Michele Robustelli era stato investito da un autocarro in manovra dal piazzale dell’azienda conserviera nel pomeriggio del 19 agosto mentre era nei pressi dello stabilimento. Dopo un primo intervento di stabilizzazione presso l’ospedale di Sarno, fu trasferito al Cardarelli di Napoli, dove i sanitari si riservarono subito la prognosi a seguito delle ferite riportate: uno pneumotorace, la rottura di diverse costole, lussazione alla clavicola ed una brutta lacerazione alla spalla destra che poi è arrivata addirittura a diventare un’amputazione del braccio destro. A fare chiarezza sulla dinamica saranno i carabinieri della locale stazione. Bisognerà capire se sono state violate le norme della sicurezza sul lavoro e se possono essere identificate eventuali responsabilità per il drammatico incidente.