Angri. Calcio. E’ partenza con i botti di mercato

http://www.angrinews.com/wp-content/uploads/2013/08/2013-08-02-19.12.47.jpgI proclami sono concretizzati attraverso i primi colpi di mercato con gli acquisti del bomber Montaperto e del fantasista Polverino che andranno a comporre una prima linea che rappresenta un lusso per la categoria. “Montaperto non ha bisogno di presentazioni – spiega Vitaglione – negli ultimi anni ha sempre vinto campionati mentre per Polverino mi auguro che possa restare per tanti anni ad Angri perché è un calciatore bravo che si esalta con la passione dei tifosi”. Il direttore sportivo non usa giri di parole per i futuri acquisti.

“Sono state intrecciate diverse trattative con calciatori di prima fascia che appena sentono il nome di Angri ci danno la massima disponibilità perché credono nel nostro progetto e nella forza di cui è capace questa gente”. Tante trattative sono in dirittura d’arrivo: Alfonso Ferraioli dovrebbe completare il reparto avanzato, per il ruolo di estremo difensore dovrebbe spuntarla Apuzzo, ex Nola, mentre il reparto difensivo dovrebbe essere guidato da Borrelli, reduce da una stagione esaltante con il Gladiator in serie D. Altri giovani calciatori dovrebbero andare a comporre la rosa come gli ex grigiorossi Liguori, difensore laterale, Tortora e Tagliamonte, attualmente in ritiro con la Paganese. Il neo diesse grigiorosso dovrà valutare anche la batteria di under da mettere a disposizione del tecnico.

“Il nodo allenatore sarà sciolto nei prossimi giorni – annuncia il presidente Giugliano – sicuramente sceglieremo uno tra Gigi Squillante e Vitter che hanno già dato piena disponibilità, valuteremo tutti gli aspetti e poi procederemo all’ufficializzazione”. E intanto, la nuova dirigenza ha deciso di incidere sul fattore che ha penalizzato le diverse squadre angresi negli ultimi anni: il manto erboso dello stadio Novi. “A nostre spese abbiamo deciso di provvedere ala semina del rettangolo di gioco – precisa Giugliano – perché sapevamo che non è in ottime condizioni, per tale motivo andremo in ritiro per un mese a Mugnano del Cardinale in modo da consentire la crescita dell’erba”. Il massimo dirigente napoletano dispensa entusiasmo: “non vedo l’ora che l’Angri scenda in campo, sono certo che faremo una grande stagione!”. (A breve ampi dettagli in AngriTg web)
Luigi D’Antuono