Scafati. Piano di Zona. Aliberti firma il decreto di nomina a Zampetti

Aliberti prova a fare ragionare i sindaci coinvolti nella faida seguente la chiacchierata nomina della nuova coordinatrice del Piano di Zona, Rosa Zampetti. E’ stato duro il botta e risposta dei giorni scorsi tra il primo cittadino di San Marzano, Cosimo Annunziata e il suo omologo angrese Pasquale Mauri, tanto da fare intervenire il presidente del comune capofila uscente dell’ambito s, Pasquale Aliberti, che ha rivolto un appello ai sindaci: “Ragioniamo nell’unità e nell’interesse del territorio. Nella giornata di venerdì – afferma – ho firmato il decreto di nomina del nuovo coordinatore del Piano di Zona, Rosa Zampetti, indicata quale nuovo responsabile dal tavolo istituzionale a seguito dell’annullamento del bando. Una nomina essenziale e opportuna alla luce della fase decisiva e delicata in cui si trova il nostro Piano di Zona, in considerazione della programmazione triennale che ci apprestiamo ad elaborare e delle risorse regionali e ministeriali (fondi Pac) ai quali possiamo avere accesso solo con una programmazione definita ( per un totale di circa 7 milioni di euro). La politica, in questo momento, deve mettere in campo tutta la sua maturità, mettendo da parte le frizioni e le questioni personali”.

Resta alta la tensione tra Mauri e Annunziata, da alcuni mesi ai ferri corti proprio per le note vicende legate agli strumenti di concertazione che stanno innervosendo non poco il vivace primo cittadino angrese, “isolato” nella sua azione promotrice. Alla dichiarazione di Mauri che puntava deciso il dito contro Annunziata non è tardata ad arrivare la contro replica del primo cittadino di San Marzano che scrive al collega angrese auspicando le pubbliche scuse e facendo alcune precisazioni: “Non ho mai chiesto al sindaco di Angri Pasquale Mauri di dissuadere la dottoressa Angela Marciano, dipendente del Comune di Angri dal presentare ricorso al Tar contro l’annullamento del bando pubblico: il senso delle mie affermazioni era invece che l’obiettivo prioritario da seguire in questo momento è uscire dalla spinosa impasse che sta imprigionando i servizi sociali nell’agro nocerino sarnese”.

Ancora continua Annunziata “Poi, perché mai avrei dovuto nominare Mauri, tra l’altro, unico sindaco assente alla riunione tenutasi lo scorso 13 agosto, al coordinamento istituzionale del Piano di Zona, che ha portato alla nomina della dottoressa Zampetti? Pertanto sono profondamente amareggiato da queste affermazioni prive di fondamento che mi sono state attribuite dal sindaco di Angri, dal quale mi aspetto un sincero ravvedimento.” Palese la richiesta di scuse che Annunziata pretende da Mauri che sicuramente ignorerà.