Pagani. Grillini in udienza dai commissari

La triade commissariale accoglie la richiesta di incontro giunta dal "Movimento Cinque Stelle" e convoca i "grillini" a palazzo San Carlo. Il faccia a faccia tra la delegazione a cinque stelle e i commissari Gabriella Tramonti, Laura Cassio e Salvatore Carli è fissato per giovedì mattina. Carmine Del Forno, nel luglio scorso, aveva protocollato a nome dei "grillini" la richiesta di incontro e aveva anche proposto la diretta streaming dell'incontro. La commissione straordinaria ha convocato il gruppo, ma non avrebbe intenzione di autorizzare la diretta web. Gli esponenti del "Movimento Cinque Stelle" di Pagani, nel richiedere l'appuntamento, avevano anche anticipato anche alcuni dei temi che saranno posti al centro della discussione. I rappresentanti del Movimento di Beppe Grillo punteranno l'attenzione, in primis, sulla presenza di manufatti in amianto presso alcuni plessi scolastici e sull'impossibilità di utilizzo di alcune palestre al servizio delle scuole di proprietà comunale per mancanza di manutenzione ordinaria.

Tra le questioni poste dal "Movimento Cinque Stelle" anche lo stato di insicurezza e di abbandono in cui versa la villa comunale. I grillini, il mese scorso, avevano segnalato, in particolare l'impossibilità di usufruire dei servizi igienici annessi al polmone verde di corso Ettore Padovano, che sarebbero chiusi e l'assenza di controllo e vigilanza nelle ore notturne. Nell'elenco dei punti da affrontare nel corso del summit figurano, poi, la mancata applicazione della regolamentazione dell'orario di carico e scarico al servizio delle attività commerciali del centro cittadino, l'occupazione indiscriminata del suolo pubblico; la scarsa presenza delle forze dell'ordine per le strade del centro nelle ore notturne; la presenza di discariche a cielo aperto, talvolta contenteni amianto nella zona del cimitero, in vasca Pignataro, nel piazzale retrostante la curva sud dello stadio, e in villa comunale. Infine, i "grillini" chiederanno notizie in merito al Parco Urbano di via Ferrante, struttura inaugurata da pochi anni e già abbandonata al degrado e all'incuria.