Agro nocerino sarnese. Truffa Inps. Perquisite aziende agro alimentari

Una nuova fase per l’operazione Mastrolindo, ovvero la maxi truffa all’Inps e le assunzioni fittizie. Nella giornata di ieri mattina, sono state effettuate otto perquisizioni presso le sedi di quattro industrie conserviere ed è stato iscritto nel registro degli indagati G.S., un noto commercialista paganese legato da stretta parentela ad un ex consigliere comunale della maggioranza.

Il sostituto procuratore Roberto Lenza, nell’ambito delle indagini sulle truffe ai danni dell’Inps, ha disposto le perquisizioni per accertare l’esistenza di lavoratori fittizi, impiegati come stagionali per la lavorazione del pomodoro. Al lavoro da ieri mattina all’alba i carabinieri della sezione di polizia giudiziaria del tribunale, supportati dai militari del Nucleo antifrodi comunitarie di Salerno, insieme agli ispettori dell’Inps e dell’ispettorato del lavoro. Lo spunto investigativo è nato dal numero di lavoratori stagionali assunti per la trasformazione del pomodoro, nonostante il periodo per la lavorazione dell’ortaggio sia quasi al termine. Carabinieri e ispettori hanno perquisito le sedid elle quattro aziende dell’agro nocerino sarnese.