Pagani. Slitta la nomina per il comandante della Polizia Locale

La mancanza di risorse economiche blocca la nomina del nuovo comandante dei vigili di Pagani. Ne mesi scorsi, subito dopo l'addio di Giovanni Vitolo che, agli inizi di maggio, è tornato alla guida dei caschi bianchi di Nocera Superiore, si erano susseguite le indiscrezioni circa la possibile individuazione di un professionista esterno. Si vociferava di contatti avviati dalla triade commissariale con alcuni esponenti delle forze dell'ordine, tra i quali una donna, dell'hinterland partenopeo. Ora tutto tace. Secondo i beneinformati, al momento la "pratica" comandante della polizia locale sarebbe finita in archivio. Il Comune, infatti, non avrebbe a disposizione la necessaria copertura finanziaria per affidare il delicato incarico a un esterno. Attualmente, alla guida dei vigili urbani resta, dunque, il capitano Franco Prudente.

Le difficoltà non mancano presso il comando di via Carmine. Il numero di agenti in forze al corpo è insufficiente e non si riescono ad assicurare controlli serrati e continui su tutto il territorio. Problema atavico quello delle carenze in organico che non è stato risolto con il concorso effettuato qualche anno fa. I vigili assunti all'epoca, infatti, operano con un contratto part-time e il Comune, alla prese con la complessa situazione economico-finanziaria, non sarebbe in grado di garantire gli straordinari. Ma non finisce qui, molti vigili non operano sul campo, alcuni sono impegnati in lavoro d'ufficio, altri sono dislocati presso il Mercato Ortofrutticolo, altri ancora al Tribunale di Nocera Inferiore. La triade commissariale che regge le sorti del Comune sarebbe comunque da tempo al lavoro per individuare strategie atte ad assicurare una maggiore presenza di vigili lungo le strade e controlli serrati senza incidere però sul bilancio dell'Ente. Non è esclusa una riorganizzazione interna e il possibile impiego sul campo di alcuni dei caschi bianchi oggi impegnati negli uffici.
Tiziana Zurro