Sarno. A breve l’attuazione del PUC. La giunta delibera

E’ imminente il via libera della giunta per il varo del preliminare del nuovo Puc, il piano urbanistico comunale atteso da anni dai cittadini dei sarrastri. L’annuncio è stato dato dall’assessore all’Urbanistica del comune di Sarno Valerio Musco e dal primo cittadino Amilcare Mancusi, durante il convegno, Parliamo di Puc, tenutosi ieri sera al bar Garibaldi a Sarno, organizzato dal movimento cinque stelle di Sarno. Se effettivamente saranno rispettati i tempi per fine anno sarà adottato il nuovo Puc e scatteranno le nuove misure di salvaguardia del territorio.

Nella redazione del Puc grande attenzione è stata data alle aree agricole suddivise in quattro zone: pedemontana, nella quale bisognerà prestare attenzione alle mitigazioni del rischio in maniera naturale con la razionalizzazione dei sistemi di antropizzazione; quella più a valle, con sistema di colture di tipo seminativo irriguo intensivo, la quale sarà salvaguardata con l’introduzione di un parco agricolo; nelle altre due, già urbanizzate, si potrà ipotizzare un eventuale edificazione residenziale di tipo promiscuo, rurale e residenziale. Per i novecento alloggi assegnati dalla provincia alla città, verranno realizzati tenendo conto del sistema della perequazione urbanistica, individuando dei comparti autosufficienti, con almeno il 40-50% da destinare ad edilizia convenzionale, housing sociale.

Il nuovo Puc sarà attuato tenendo conto del riequilibrio degli standard urbanistici e alla razionalizzazione delle infrastrutture e della rete viaria ma anche al recupero delle bellezze artistiche, architettoniche e naturali, con la creazione dei parchi di Foce, Saretto, Voscone, di quello fluviale, con il relativo lungofiume, e quello del castello medievale. In nuce anche la realizzazione di un parco urbano dell’innovazione, nell’area compresa tra il polo scolastico, quello ospedaliero e il mercato ortofrutticolo. Per l’area industriale, sarà stipulata la convenzione con Agroinvest, a cui sarà riservata la parte successiva, fra le quali quella di definizione delle Vas, valutazione ambientale strategiche, atto propedeutico all’approvazione definitiva del Puc.