Angri. Tiene banco il mancato avvio della mensa scolastica

In attesta che il servizio di refezione scolastica possa essere attuato in tempi relativamente brevi, l’amministrazione comunale risponde anche alle numerose istanze di sollecito pervenute riguardo la composizione della Commissione “mensa scolastica”. Tale organo avrà il compito di coadiuvare gli uffici comunali nel controllo, nel monitoraggio e nella valutazione del servizio di refezione scolastica, effettuando verifiche sui pasti erogati nelle scuole della città. L’ente fornisce anche le indicazioni per la partecipazione alla composizione di tale organismo di controllo.

Tutti i genitori degli alunni dei tre Circoli Didattici, i cui bambini usufruiscono della mensa comunale, possono presentare istanza di partecipazione alla Commissione per la Mensa Scolastica. Il modulo è disponibile sul sito del Comune di Angri all'indirizzo www.comune.angri.sa.it e presso l'Ufficio delle Relazioni con il Pubblico, sito al piano terra del Municipio di Piazza Crocifisso. Una volta compilato e sottoscritto, il modello dovrà essere consegnato all'Ufficio Protocollo (sito al piano terra del Municipio di Piazza Crocifisso) entro e non oltre le ore 12:00 dell'11 novembre 2013. I genitori che comporranno la Commissione saranno sei (tre titolari e tre supplenti) per ogni Circolo Didattico, e saranno selezionati tramite sorteggio pubblico tra tutti coloro che avranno presentato l'istanza di partecipazione. L'estrazione dei nomi che andranno a costituire la Commissione si terrà alle ore 16:30 del giorno 14 novembre 2013 presso gli uffici della U.O.C. Promozione Socio Culturale, siti in v.le Cristoforo Colombo.

“Invitiamo tutti i genitori degli alunni dei tre Circoli Didattici di Angri a partecipare attivamente alla costituzione della Commissione Mensa Scolastica – ha dichiarato il consigliere Milo – In questo modo, l'azione dell'Amministrazione comunale, coadiuvata dalle attività di controllo e valutazione del servizio di refezione scolastica, garantirà ai nostri bambini il miglior servizio possibile”. “Il rispetto del principio di partecipazione contraddistingue questa Amministrazione dal primo giorno di governo – ha dichiarato il Sindaco Pasquale Mauri – Il nostro obiettivo primario è quello di tutelare la salute e la sicurezza degli alunni che frequentano le scuole angresi. Ecco perché ci appelliamo ai genitori, perché nessuno più di loro può aiutarci a controllare la refezione scolastica offerta da questa Amministrazione ai bambini della città”. Restano, però, le ombre sull’avvio del servizio mensa nelle scuole cittadine. Si teme che il servizio non possa essere attivo prima del prossimo anno, dubbi rimarcati dal comitato dei genitori Angriattiva:

“Dobbiamo ancora una volta constatare e riportare il gravissimo ritardo da parte di questa amministrazione comunale ha accumulato sino ad oggi per l’avvio del servizio di refezione. Ribadiamo così come già abbiamo fatto nel precedente comunicato – si legge nella nuova nota diffusa alla stampa – che tale situazione è intollerabile poiché questo ritardo e/o la momentanea sospensione del servizio mensa sta creando notevoli disagi ai bambini/alunni e pesa enormemente sulle spalle delle famiglie. In particolare dei bambini della scuola dell’infanzia , e dei ragazzi che frequentano la scuola primaria del I° circolo i quali sono costretti a sopportare degli orari scolastici pesantissimi. Siamo esasperati da questa situazione poiché colpisce la parte più debole dei Cittadini “ i nostri bambini” Visto che sino ad oggi nessun componente dell’amministrazione comunale e/o un funzionario comunale preposto, si sono degnati di rassicurarci sull’effettivo inizio del servizio mensa. Cogliamo l’occasione per ribadire pubblicamente le nostre richieste al Sindaco Mauri, delle quali chiediamo una risposta immediata ed appropriata : “ la data certa di quando partirà il servizio mensa? “ vista la complessità delle procedure di gara, non si poteva pubblicare in tempo utile il bando di gara per far partire il servizio mensa all’inizio dell’anno scolastico? ” Come Genitori Cittadini e Contribuenti restiamo disarmati dinnanzi a tale situazione di “disagio sociale” anche perché, come già segnalato nei nostri interventi, ad oggi ad Angri non abbiamo nessun referente con cui confrontarci per quanto riguarda le problematiche della scuola, perché sono quasi tre anni che ad Angri non esiste una assessore alle politiche scolastiche, o meglio la delega è trattenuta dal Sindaco, dal quale ad oggi non abbiamo ricevuto nessuna rassicurazioni in merito, Non è possibile continuare a fregiarsi di grandi meriti da parte di questa amministrazione comunale per quanto riguarda delle questioni relative alle politiche sociali “ infanzia- scuola- diversamente abili ed anziani” poiché in questo settore la nostra città ha maturato un ritardo pesantissimo . Tutto ciò comporta una sorta di ” amnesia sociale “.