Sarno. Verso il voto. Ecco Giuseppe Canfora

E’ considerato uno dei favoriti per la corsa alla poltrona di primo cittadino di Sarno. Giuseppe Canfora candidato a sindaco del Pd, Giuseppe Canfora, il medico specialista in anestesia e rianimazione al “Martiri del Villa Malta” di Sarno, sintetizza in cinque punti la sua futura azione di governo. Cinque punti fondamentali da attuare nel quinquennio di governo mutuati dai dieci punti del programma elettorale del Pd presentati, precedentemente, nel mese di giugno scorso, durante una manifestazione pubblica.

Un programma essenziale ma concreto, puntuale, che propone un’alternativa alla città dopo dieci anni ininterrotti di governo di centrodestra. Canfora proverà a riconquistare palazzo San Francesco, dopo la parentesi alla guida, con uno schieramento di centro sinistra, della cittadina dei sarrastri avvenuta tra il 2001e il 2003. Prima uscita pubblica per Canfora nella sede dell’associazione Nuova Officina Onlus, nella serata di mercoledì. Lo start ufficiale per le amministrative del 2014, è invece previsto per il primo febbraio, alle ore 10, al Green bar di Sarno. Canfora determinato tiene a chiarire che le alleanze vanno fatte ragionevolmente adesso.

Tra i progetti di Canfora il recupero del simbolo della frana del ’98, l’ospedale Villa Malta di Episcopio, dove potrebbe sorgere un museo in ricordo del triste evento; e ancora: assegnare definitivamente ai proprietari le case della ricostruzione nel comparto Casasale – Pedagnali; ridare la De Amicis alla città, chiusa dal 2005; recuperare le piscine: quella comunale in via Cannellone e quella di Lavorate; poi il Puc, Canfora ha ancora una volta ribadito e difeso la scelta dell’urbanista Stefano Boeri per la redazione del Puc senza tralasciare la politica giovanile, la solidarietà, le fasce deboli, la viabilità, del centro storico, sicurezza, la pianificazione territoriale, la politica ambientale, politiche del lavoro, politiche finanziarie e tributarie, un piano di città sicura.