Nocera Inferiore. Consorzio di Bonifica. Si dimette il CDA

Crisi senza sbocco immediato e dimissioni in massa al Consorzio di Bonifica Integrale: Arrivano le dimissioni degli 11 componenti del Cda, e l’ente sembra seriamente indirizzato verso il default. Nella giornata di martedì, infatti, sono arrivate le dimissioni del presidente Vincenzo Orlando, del vicepresidente Alfonso Fantasia e di un deputato. Ieri mattina sono arrivate anche le dimissioni di altri 8 componenti. Una crisi senza sbocchi, una situazione complessa che sembra avere proiettato l’ente di Via Atzori verso il fallimento.

D’altronde la gestione commissariale già era debitoria, nei consuntivi chiusi e approvati del 2010 e del 2011 già si evidenziava una situazione debitoria di svariati milioni di euro. Facendo un conteggio sommario risulta che il consorzio ha circa 35 milioni di debiti, escludendo i contenziosi in atto ma anche circa 30 milioni di crediti: una somma però mai definita, la maggior parte dei quali da versare dalla Regione Campania che però ha trasferito al gestore dei servizi idrici dell’ambito ottimale, Gori, senza che fosse realmente definita effettivamente la somma totale del credito da versare. Tutto questo per inottemperanza dei commissari e dell’ente regione.