Nocerina esclusa dal campionato di Lega Pro. L’amarezza di Torquato

Nocerina esclusa dal campionato di Lega Pro. E quanto ha deciso la Commissione Disciplinare della Figc,dopo il derby farsa con la Salernitana dello scorso 10 novembre interrotto al 21' per raggiunto numero minimo di giocatori in campo, dopo  attriti tra squadra e gli ultrà rossoneri. Squalificati 3 anni e sei mesi il tecnico Gaetano Fontana e il vice Salvatore Fusco, inibiti sempre 3 anni e sei mesi l'ex presidente Luigi Benevento, il dg Luigi Pavarese e il medico Giovanni Rosati.

Profondamente amareggiato dalla sentenza della Disciplinare il sindaco Manlio Torquato ha rilasciato una dichiarazione sulla vicenda che ha coinvolto l’inetra città nocerina: “In merito alla sentenza di esclusione della Nocerina Calcio dal campionato di Lega Pro decisa a seguito della vicenda del derby Salernitana Nocerina, – dice Torquato – esprimo, da nocerino, profondo totale rammarico per tale esito. Si tratta, al momento, di una sentenza di primo grado che può essere impugnata e che, spero, possa essere revocata dalla giustizia sportiva. E’ stata comunque scongiurata la radiazione del club rossonero, il secondo più antico della Campania, cosa di cui si parlava inizialmente, e che sarebbe stata eccessiva e sproporzionata. Toccherà adesso alla società e a chi ne farà parte, considerata la non interferenza più volte affermata e qui ribadita nelle vicende societarie da parte dell’ Ente Comune, gestire il prosieguo del cammino. La mia vicinanza morale è comunque alla comunità sportiva che non merita ulteriori mortificazioni. La città di Nocera non retrocede, ma mantiene comunque viva la sua antica civile appassionata tradizione”.