Angri. Ferrara. Perplessità sul bando delle Case Popolari

L’attenzione pre elettorale si catalizza sull’assegnazione egli alloggi popolari. Pomo della discordia e della rottura della liaison tra il sindaco Mauri e il consigliere comunale Marcello Ferrara che oggi fa alcune considerazioni sul bando di assegnazione degli alloggi pop. “Grazie al mio lavoro in Regione sono stato informato della delibera di giunta regionale numero 24 del 7 febbraio 2014 che ha dato l’ok per l’emanazione del bando speciale per l’assegnazione dei restanti 30 alloggi ERP in Fondo Messina, con riserva per i 12 nuclei familiari occupanti ancora i prefabbricati leggeri ad Angri. Mi sembra strano – dice Ferrara – che l’amministrazione Mauri non abbia ancora provveduto a divulgare una notizia così importante, per questo ho chiesto il motivo di tale silenzio al dirigente comunale all’ufficio preposto, che mi ha rassicurato che presto saranno affissi dei manifesti pubblici per le strade della città per spiegare tutti i dettagli. Nonostante questi chiarimenti comunque non mi spiego perché Mauri non abbia annunciato subito questa straordinaria notizia, in presenza non di un’eventualità, ma di una certezza: ovvero la delibera di giunta regionale. Si tratta, infatti, di una notizia molto bella e importante che interessa non solo le 12 famiglie che occupano ancora i prefabbricati, ma anche altre 18 in situazioni economiche molto svantaggiate. Inoltre, ci sono buone speranze anche per l’autorizzazione alla realizzazione di nuovi 68 alloggi in Fondo Badia. Se si dovesse concretizzare anche quest’altra possibilità si otterrà un doppio risultato positivo: la bonifica della zona e un sogno di dignità abitativa per tante giovani coppie e famiglie in condizioni economiche sfavorevoli.”

Sicuramente le osservazioni di Ferrara sono di carattere polemico visto che la notizia del bando ancora non è di dominio pubblico. L’assegnazione degli alloggi sarà sicuramente al centro di uno scontro di carattere politico che potrebbe fin d’ora infiammare la lunga campagna elettorale che porterà alle urne degli angresi che dovranno decidere se riconfermare o meno l’attuale sindaco pro tempore Pasquale Mauri.
Luciano Verdoliva