Nocera Inferiore. Il Tar sospende il “Grande Progetto Fiume Sarno”

«Prima vittoria. Il Tar ha accolto la sospensiva della Via – prossima udienza ad ottobre». Lo annuncia su facebook Emiddio Ventre rappresentante di uno dei comitati con il Gps il Grande progetto Sarno, prodotto dall’agenzia regionale Arcadis. Il tar di Napoli ha sospenso l'efficacia del decreto dirigenziale n.177 del 2 dicembre scorso della Regione Campania, dipartimento della salute e delle risorse naturali, direzione generale per l'ambiente e l'ecosistema, con il parere favorevole di valutazione di impatto ambientale per "Il grande progetto completamento della riqualificazione e recupero del fiume Sarno, ubicato nel bacino idrografico del fiume Sarno".

I giudici amministrativi hanno considerato, «all’esame sommario… il ricorso non sia del tutto sprovvisto di fumus boni juris, avuto riguardo alle prospettate deficienze istruttorie» rispetto all’adeguata considerazione, alla luce di dati aggiornati, la situazione di inquinamento del fiume Sarno, dei corsi d’acqua affluenti di questo e della’area territoriale limitrofa, e circa la valutazione dell’incidenza del progetto sul preesistente inquinamento del bacino fluviale e dell’area territoriale. Il Tar ha accolto dell’istanza cautelare di sospensiva e ha ordinato alla Regione di rendere, entro il termine del 30 luglio 2014, «documentati chiarimenti in ordine ai seguenti profili: a) se nel procedimento de quo sia stata adeguatamente considerata, alla luce di dati aggiornati, la situazione di inquinamento del fiume Sarno, dei corsi d’acqua affluenti di questo e della’area territoriale limitrofa; b) se sia stata valutata l’incidenza del progetto de quo, avuto riguardo alle modalità di realizzazione dello stesso, sulla preesistente situazione di inquinamento del bacino fluviale e dell’area territoriale richiamati». Prossima udienza pubblica il 9 ottobre prossimo.
Tiziana Zurro