Pagani. Verso il voto. I dubbi generati dall’Anci

Il Comune di Pagani sarà chiamato al voto a maggio? Questa la domanda che, ieri, si rincorreva in città. Il mancato inserimento della città di Sant'Alfonso nell'elenco dei Comuni che torneranno alle urne pubblicato sul sito internet dell'Anci, Associazione nazionale dei Comuni Italiani, ha generato confusione non solo tra i tanti papabili candidati alla poltrona di primo cittadino e al Consiglio comunale, ma anche tra i cittadini. La notizia si è diffusa in pochi minuti da un capo all'altro della città.

Nella lista dei centri chiamati alle urne, stilata dall'Anci, figurano tutti gli altri Comuni dell’Agro Nocerino interessati dalla prossima tornata, come Nocera Superiore e Sarno, ma di Pagani nessuna traccia. Tanto è bastato ad alimentare il tam tam. Al momento, comunque, non sono disponibili informazioni ufficiali circa un eventuale rinvio dell'elezioni amministrative nella città di Pagani. Nessuna comunicazione, stando a quanto ci è stato riferito da uno dei commissari straordinari, sarebbe giunta a palazzo San Carlo, dal Ministero dell'Interno o dalla Prefettura. I paganesi, dunque, a meno di clamorosi colpi di scena, tra circa due mesi dovrebbero tornare al voto per eleggere il sindaco e i componenti del Consiglio comunale.

Sul giallo innescato dall'elenco pubblicato sul sito web dell'Anci è intervenuto il segretario del Partito Democratico, Emilio Toscano. «La notizia non interferisce minimamente con il nostro impegno sul territorio in vista delle amministrative, che prosegue in maniera decisa e capillare -ha commentato l'esponente del Pd-. Ci limitiamo quindi a prendere atto di quello che al momento può definirsi solo un "particolare" in quanto non c'è a riguardo la dovuta ufficialità e continuiamo a lavorare al nostro progetto politico per il rilancio della città».
Tiziana Zurro