Salerno. Indagini su Squillante e Iannone

La Pro­cu­ra an­ti­ma­fia ha iscrit­to nel re­gi­stro degli in­da­ga­ti il direttore generale dell'Asl Salerno, An­to­nio Squil­lan­te. Il manager dell'azienda sanitaria locale ed ex assessore provinciale risulta coinvolto nell' in­chie­sta relativa alla ge­stio­ne del Co­fa­ser, il con­sor­zio che rag­grup­pa sette far­ma­cie co­mu­na­li dell’Agro no­ce­ri­no che Squillante ha gui­da­to fino a due anni fa. Le indagini sono coordinate dal pm della Dda Vincenzo Montemurro.

Tra qualche giorno, il direttore generale dell'Asl che avrebbe già incontrato il magistrato, sarà interrogato. Quello di Squillante non è l'unico nome eccellente iscritto nel registro degli indagati, risulta coin­vol­to anche l'at­ tua­le pre­si­den­te della Pro­vin­cia An­to­nio Ian­no­ne, che avrebbe “be­ne­fi­cia­to” nel 2007 di un con­trat­to di col­la­bo­ra­zio­ne a pro­get­to.