Pagani verso il voto oggi i moderati sposano Forza Italia?

Potrebbe essere ufficializzato questa mattina nel corso di una conferenza stampa l’accordo tra Forza Italia e la coalizione civico moderata targata Vincenzo Paolillo e Salvatore Bottone. Il partito di Berlusconi avrebbe deciso di rinunciare alla candidatura di Attilio Elettore e di cancellare con un colpo di spugna le scelte finora assunte da Vincenzo Belfiore ed Enrico Giaquinto per puntare sulla candidatura a sindaco del consigliere provinciale Salvatore Bottone. Il via libera all’intesa sarebbe arrivato ieri sera. Il coordinatore provinciale di Forza Italia, Mara Carfagna, che ieri era a Sarno per una manifestazione elettorale a sostegno del candidato locale, avrebbe benedetto l’intesa.

Foto: Fulvio Martusciello potrebbe essere ricordato a Pagani come l'uomo che ha riscritto la storia politica del centro destra locale !!!!Un epilogo prevedibile alla luce degli eventi che si sono susseguiti sabato scorso. Fulvio Martusciello, assessore regionale alle attività produttive, era giunto a Pagani per partecipare al consiglio di amministrazione del Mercato ortofrutticolo, poi rinviato, ma aveva colto l’occasione per tentare di sanare le spaccature che si erano aperte in seno a Forza Italia. Il consigliere provinciale Vincenzo Paolillo, in rotta con il suo partito, infatti, proprio sabato mattina avrebbe dovuto annunciare ufficialmente il suo sostegno alla candidatura di Salvatore Bottone nel corso della conferenza stampa di presentazione del polo moderato.

L’intervento di Martusciello e i confronti serrati tra il presidente del Mercato, Gigi Casciello ed Enzo Belfiore, avevano spinto Paolillo e Bottone a modificare la scaletta della conferenza stampa e a non ufficializzare il nome del candidato sindaco. Durante l’incontro con la stampa, però, era stata presentata la coalizione civico-moderata ed era stata annunciata l’imminente adesione al progetto dell’Udc e di Antonio Gaito, nonché la convergenza di Forza Italia. I leader del partito di Berlusconi, ritrovatisi con una formazione in meno, con la lista di Forza Italia da completare non hanno potuto fare altro che riavviare il dialogo con Paolillo e Bottone, per dare vita a una coalizione ampia e competitiva.

L’obiettivo del partito di Berlusconi non è, però, solo quello di conquistare consensi alle amministrative ma anche quello di primeggiare alle elezioni Europee. La città di Pagani, negli anni scorsi, ha riservato a Forza Italia percentuali plebiscitarie, un potenziale che i vertici nazionali, regionali e provinciali intendono sfruttare al massimo. Un accordo quello sancito ieri sera che rafforza la posizione in seno a Forza Italia di Paolillo, che ora dovrebbe mettersi al lavoro anche per completare la lista del partito. L’intesa, però, non ha convinto Enzo Campitiello, Fabio Petrelli e Ferdinando Lavorante, che avevano proposto una candidatura alternativa a quella di Bottone e che ora potrebbero allontanarsi dal partito.
Tiziana Zurro