Nocera Inferiore, viabilità la regione risponde all’appello di Torquato

La nota inviata dal Sindaco Torquato all’Assessore ai Trasporti della Regione Campania e all’Assessore Provinciale, ha ottenuto risposta. Una nota relativa ai disagi subiti dai pendolari della tratta Nocera – Napoli sia a causa della frana sulla provinciale tra Vietri e Salerno, al momento risolta, sia a causa della frana avvenuta a Portici sulla linea ferroviaria e che ha impedito il normale svolgimento delle corse. A registrare positivamente l’attenzione della Regione sulle problematiche è stato lo stesso ente attraverso una nota stampa. I due eventi franosi, come si sa, avevano reso disagiati i collegamenti su autobus in quanto stracolmi e spesso impossibilitati alla fermata. Nel migliore dei casi si viaggiava in piedi in condizioni disumane.

A questa nota la Dirigenza Generale dell’Assessorato alla Mobilità della Giunta della Campania ha comunicato che oltre ad aver provveduto ad avanzare riserve nei confronti di Trenitalia, in ragione della gravità della situazione determinatasi, si è provveduto a potenziare il servizio sostitutivo su bus con ulteriore coppia di corse con partenza alle 8,10 da Mercato San Severino e fermata nei pressi del parcheggio del cimitero di Nocera Inferiore e ritorno alle ore 15,30 in partenza da Napoli. Inoltre sono state incrementate le corse ferroviarie per Salerno (Via a Monte del Vesuvio) e quelle Salerno – Nocera Inferiore via Cava. Il Sindaco Torquato, preso atto della risposta, resta comunque vigile sull’evoluzione della situazione.

Sulla problematica interviene anche Vincenzo Stile delegato all’Assemblea Nazionale Partito Democratico dell’Agro Nocerino Sarnese: “Non abbassiamo la guardia sui trasporti Napoli Salerno. In riferimento alla nota stampa del sindaco Torquato, nella quale egli ci rende noto l’impegno dell’Assessorato Trasporti della Regione a ripristinare la linea ferroviaria Napoli Salerno e l’istituzione di due bus sostitutivi voglio esprimere le seguenti considerazioni: – in primis mi congratulo dell’attenzione raggiunta dal Sindaco Torquato su questo tema con l’interessamento dell’Assessorato Regionale competente, per una battaglia che condividiamo e che portiamo avanti con la nostra petizione in questi giorni. In seconda istanza giudico comunque insufficienti le misure messe in atto dalla Regione, perché trattasi di un impegno, e non di un inizio lavori, e perché l’integrazione delle linee proposta non basta a soddisfare i bisogni di chi ogni giorno affronta i disagi dello spostamento tra Nocera, Napoli e Salerno con i mezzi pubblici".

E ancora: "Per questo motivo continueremo nella nostra azione di mobilitazione per la raccolta firme della petizione che chiede il raddoppio delle corse dei pullman, Nocera-Napoli, rafforzando l’azione del Sindaco e facendoci portatori dei bisogni di tutti coloro che ogni giorno affrontano forti disagi, dando appuntamento a tutti il 9 e il 10 Maggio in Piazza Santa Monica, angolo Banca della Campania per firmare l Petizione di cui sopra, insieme a quella per il ripristino della metropolitana di Salerno e il suo collegamento con l’Agro. La risposta dell’Assessorato Regionale è demagogica e avviene a un mese dalle elezioni comunali ed europee, e continua a mortificare il territorio dell’Agro Nocerino Sarnese, con soluzioni da campagna elettorale, del tutto inutili a soddisfarne i bisogni e lo sviluppo, e che possiamo considerare nemmeno come un piccolo anticipo di un saldo che da anni non ci è stato mai dato. Invitiamo l’assessore ai trasporti a venire la mattina alle fermate dei bus per Napoli per rendersi conto della situazione”.