Sarno, camionista muore nell’area di sosta dell’autostrada

Era morto da due giorni e giaceva nell’abitacolo del camion che guidava: Ieri pomeriggio il ritrovamento nei pressi dell’area di sosta ‘Angioina’ in direzione Napoli. Da una prima ispezione del corpo pare certo che l’uomo fosse morto da almeno due giorni. A ritrovarlo la polizia stradale, su indicazione dei dipendenti dell’area di servizio. Pare certo che si era fermato nell’area di sosta Angioina in direzione Napoli, sul territorio di confine tra Sarno e Palma Campania sull’A30.

Il cittadino di nazionalità bulgara aveva fermato il suo camion per riposarsi qualche ora quando, probabilmente per cause naturali, è deceduto. Nessuno però da allora lo aveva più cercato. Probabilmente solo la ditta bulgara che è proprietaria del camion che guidava aveva perso le sue tracce ma, ieri pomeriggio, il personale dell’area di sosta Angioina sull’A30 ha lanciato l’allarme. I dipendenti si erano insospettiti quando avevano notato il Tir in sosta da due giorni nei pressi della stazione di servizio. Allertata la polizia stradale sono arrivati sul posto anche i vigili del fuoco del distaccamento di Sarno. Proprio i caschi gialli hanno rimosso il cadavere del giovane bulgaro dall’interno dell’abitacolo del camion.