Angri, una tripletta che porta a Sarno

Ci credono i dirigenti e ci crede soprattutto la tifoseria. L’Angri ora sogna e spera. Con una tripletta micidiale annienta le speranze dello Stabia, squadra fatta di giovani e vera rivelazione del campionato. Ora sarà derby nella finale dei playoff del girone B di Eccellenza contro i cugini della Sarnese. L’Angri di Mario Di Nola con una doppietta dell’angrese Attilio Della Femina e con una rete di Marco Incoronato pongono fine alle velleità degli stabiesi. I grigiorossi angresi si confermano bestia nera per gli stabiesi: in tre incontri di questa stagione, Longobardi e compagni hanno avuto la meglio in tutte le occasioni. La cronaca. Passano 7 minuti e Della Femina sblocca il risultato con un missile terra area da trenta metri dopo aver saltato il diretto avversario Un minuto dopo rispondono gli ospiti ma Longobardi compie un miracolo difendendo il vantaggio.

Al 19’ ancora gli stabiesi inattacco ma è Granato stavolta a salvare sulla linea di porta un gol fatto. Al 33’ Incoronato show: avanza di potenza palla al piede, evita un difensore con una gran finta ma poi calcia alto da buona posizione. Il bomber angrese però sei minuti dopo non sbaglia in area di rigore e di destro piazza la palla nell’angolino per il raddoppio dei grigiorossi. La Libertas torna in campo molto determinata ed al 48’ Longobardi fa un altro paratone sul colpo di testa ravvicinato di Lauro. Gli uomini di Di Nola sono cinici ed al 50’ è ancora Della Femina a calciare di volo dall’interno dell’area di rigore siglando il definitivo 3-0 e la doppietta personale, lasciando i padroni di casa in pieno controllo del match per la restante durata.

Una prova di forza che però non fa compiere voli pindarici al tecnico grigiorosso, Mario Di Nola: “Abbiamo conquistato l’accesso in finale con una buona prova anche se devo fare i complimenti alla Libertas per il bel campionato svolto e per la prestazione – ha sottolineato Di Nola, che vuole regalare un sogno ai suoi tifosi -. Domenica a Sarno siamo obbligati a vincere e speriamo di riuscirci per andare avanti e per regalare un sogno alla città”. Un sogno condiviso anche dalla tifoseria dei sarrastri. Il derby di domenica prossima metterà di fronte due delle protagoniste annunciate del campionato: l’epilogo migliore per un girone B di Eccellenza di grande profilo tecnico e agonistico.