Scafati, il PUC sarà approvato in consiglio comunale

Il Piano Urbanistico Comunale sarà approvato in via definitiva nel prossimo consiglio comunale. La notizia è stata diffusa, nell’ambito di una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Meyer, alla presenza del Sindaco Pasquale Aliberti, del presidente del consiglio comunale Pasquale Coppola e del vicesindaco Giancarlo Fele. “Ormai – ha dichiarato il primo cittadino – il lungo iter che ci porterà all’approvazione del nuovo strumento urbanistico nel consiglio comunale del prossimo 30 giugno è completato. Le commissioni consiliari stanno valutando le ultime osservazioni pervenute da parte dei cittadini e dei tecnici, i pareri sono stati tutti acquisiti. Non manca proprio nulla. Andremo ad approvare un Puc a favore delle famiglie, dei giovani e della piccola e media impresa, oltre a garantire al territorio nuovi spazi, secondo un’idea policentrica della città. Un grandissimo traguardo che ci apprestiamo a raggiungere, dopo un lungo percorso condiviso con tutta la città”.

Raggiunto al telefono, l’assessore alla Protezione Civile Edoardo Cosenza, ha confermato, quanto già ribadito in passato in merito alla zona rossa. “La città di Scafati ricade nella zona rossa di tipo 2, pertanto, non è soggetta ad alcun problema di edificazione o vincoli urbanistici, che, invece, si applicano solo alla zona rossa di tipo 1 ad alto rischio vulcanico. Ciò è ribadito anche nella delibera regionale con la quale si recepisce il Piano dell’Emergenza della Protezione Civile nazionale”.

Soddisfatto il vicesindaco Giancarlo Fele: “Chi pensava che il Puc fosse scomparso o messo da parte da questa amministrazione, dovrà ravvedersi, infatti, l’approvazione in via definitiva è ormai imminente. Si tratta di un risultato grandioso, reso possibile dalla collaborazione degli uffici, dei tecnici e dell’amministrazione, che ha dato vita ad un lavoro molto articolato. Se teniamo presente che l’ultimo Piano di Fabbricazione risale agli anni ’70 e solo nel ’92 ne è stato approvato un altro dalla gestione commissariale, possiamo affermare di aver portato a termine un risultato importante. In un territorio già saturo, con due piani regolatori e tre condoni, siamo riusciti a raggiungere un perfetto compromesso, ricavando abitazioni senza consumare suolo, dando luogo ad un’edilizia non speculativa che siamo soliti chiamare edilizia di tipo familiare. Alle attività commerciali abbiamo dato la possibilità di poter effettuare ampliamenti, con l’auspicio di incrementare le unità lavorative, per far fronte anche al problema occupazionale. L’unica mia preoccupazione rimaneva la questione della zona rossa, ma anche su questo argomento abbiamo avuto rassicurazioni dall’assessore regionale Cosenza”.

Sulla stessa linea il presidente del consiglio Pasquale Coppola “Sono molto felice di portare finalmente il Puc in consiglio comunale per l’approvazione definitiva. Ciò consentirà importanti occasioni di sviluppo in termini occupazionali e comporterà una risposta considerevole all’esigenza abitativa. E’di sicuro, questo, uno dei traguardi più importanti raggiunti da questa amministrazione”.