Nocera Inferiore, condannato un tifoso della Nocerina

Condannato a quattro anni di reclusione e cinque anni di interdizione dai pubblici uffici, uno dei 15 tifosi nocerini imputati per gli incidenti contro i supporter del Perugia del 30 agosto scorso avvenuti a Nocera Inferiore. Mentre gli altri 14 stanno seguendo il rito ordinario, il 28enne nocerino aveva scelto il essere giudicato con il rito abbreviato. Sotto processo rimangono gli altri quattordici tifosi accusati di violazione della legge sulle manifestazioni sportive, lesioni a pubblici ufficiali e violenza privata in concorso, con la nuova accusa di devastazione e saccheggio.

La partita Nocerina-Perugia si giocò il trenta agosto 2013 e fu caratterizzata da scontri all'esterno del campo e nelle strade di Nocera Inferiore, dopo lo svolgimento dell'incontro. I quindici tifosi della Nocerina furono incastrati anche dalle immagini delle telecamere posizionate nei luoghi dove si verificarono gli scontri con i supporter del Perugia e con la polizia. Tutti sono accusati di violazione della legge sulle manifestazioni sportive, lesione a pubblico ufficiale, violenza privata e devastazione.