Angri, ancora miasmi dal Canale San Tommaso è protesta

Torna il caldo e si intensificano i miasmi provenienti dal canale San Tommaso. I residenti delle zone di Via Palmentello ad Angri e quelli di Via Cappelle a Scafati tornano nuovamente a fare sentire forte le propria voce. Miasmi insopportabili e l’inquinamento ambientale si uniscono alla preoccupazione per i rischi per la salute stanno crescendo in maniera esponenziale e stanno causando non pochi problemi alla popolazione della zona.

Dopo l’annuncio della denuncia alla procura da parte del sindaco di Angri, Pasquale Mauri, tra i residenti si era riacceso una speranza, ma sembra che una soluzione efficace sia, purtroppo, ancora da individuare. Mauri afferma di avere intensificato i controlli deterrenti: “La polizia locale quotidianamente presidia quella zona per cercare di individuare l’autore o gli autori di questo danno ambientale. Tuttavia, purtroppo, non è stato individuato ancora nessun responsabile”. Sul versante Scafatese gli abitanti di Contrada Cappelle sono pronti nuovamente a fare sentire forte la loro voce anche con azioni eclatanti.

Agro24Spot