Pagani ricorda Marco Pittoni

Il ricordo del sacrificio del tenente Marco Pittoni non sparirà mai, nonostante la scarsa partecipazione popolare. Ieri mattina, si è tenuta la sobria cerimonia in occasione dell’anniversario della barbara uccisione del tenente dei carabinieri, avvenuto il sei giugno di sei anni fa, nel tentativo di sventare una rapina all’ufficio postale centrale di Pagani.

Alle 10 la celebrazione eucaristica officiata da don Flaviano Calenda e da don Roberto Tortora, subito dopo la Santa Messa è stata deposta una corona di alloro dinanzi all'ufficio postale di corso Ettore Padovano. Presenti tra gli altri alle celebrazioni il colonnello Riccardo Piermarini, comandante provinciale dell'Arma dei carabinieri e il prefetto Gabriella Tramonti, commissario straordinario al Comune di Pagani. Sia il colonnello Piermarini che don Flaviano Calenda hanno ricordato le grandi doti umane dell’ufficiale, da sempre vicino con grande discrezione ai deboli e agli ultimi.