San Marza sul Sarno, strade provinciali colabrodo, protesta Iaquinandi

A San Marzano sul Sarno le strade provinciali sono in condizioni critiche ed il presidente del Consiglio comunale Marco Iaquinandi contesta il Governo che ha abolito le province e di conseguneza Palazzo S.Agostino non interviene più per le attività di restyling. “ Le strade provinciali- denuncia Iaquiandi- che attraversano la nostra città versano in una situazione critica e chi ne fa le spese sono i residenti che convivono quotidianamente con i disagi dovuti alle sollecitazioni strutturali degli edifici creando oltre al danno anche un forte pericolo per l’incolumità . Il governo centrale abolisce le Province raggiungendo un solo risultato: l’aumento delle tasse per i cittadini e il calo dei servizi. Il comune non puo’ intervenire sulle strade provinciale e il decreto legge approvato dal governo limita fortemente i poteri delle provincie che oggi sono diventate un front office per i cittadini e le problematiche del territorio che purtroppo difficilmente potranno avere risposte concrete".

E' ancora: "si parla di risparmio della spesa pubblica che io non riesco a capire dove avvenga visto che tutti i dipendenti debiti e partecipate non spariranno nel nulla. Se togliamo- aggiunge Iaquinandi – le provincie prevediamo finanziamenti ai comuni con le acquisizioni delle strade provinciali da cui viene attraversato, sarebbe l’unico modo per rimediare ad una legge che è servita solo per fini elettorali. Una legge che penalizza soprattutto i cittadini come spesso accade, aumento delle tasse perché saremo costretti ad assorbire anche i costi della provincia avendo innumerevoli disservizi. La provincia è un organo necessario per il territorio e forse riusciremo a tamponare qualche situazione delicata di criticità grazie ad amministratori provinciali ancora in carica fino a fine anno vicini a questa amministrazione. Mi faro’ portavoce- conclude Iaquinandi – dei cittadini di San Marzano con la speranza che chi mi ascolta abbia la possibilità di farlo”.