Sarno. Consiglio comunale. In aula si accende la discussione

Seconda seduta consiliare del dopo elezione. Dopo la presa d'atto della rimozione della causa di incompatibilità del consigliere comunale Raimondo Milone e il conseguente voto unanime che gli ha dato il nulla osta in aula sono state discusse le prime interrogazioni fatte da Franco Annunziata circa il ritiro della querela all’architetto Boeri e quella di Giovanni Montoro che ha chiesto anche di procedere, nel più breve tempo possibile, alla messa in sicurezza di via Vecchia Lavorate.

Si è anche discusso dei gettoni di presenza: su proposta del presidente Maria Rosaria Aliberti e dei capigruppo consiliari, il Consiglio Comunale ha deliberato all'unanimità la modifica dell'articolo 63 del vigente regolamento consiliare con l'aggiunta del comma 7 che prevede che non sarà corrisposto il gettone di presenza nelle commissioni consiliari nei seguenti casi: seduta deserta; partecipazione inferiore ai 30 minuti. In caso di partecipazione nella stessa giornata a due (2) diverse commissioni consiliari sarà riconosciuto un solo gettone di presenza. Il Consiglio Comunale ha altresì approvato la modifica dell'articolo 60 del vigente regolamento consiliare che prevede che ogni commissione consiliare è composta di 8 consiglieri comunali sulla scorta del decreto legge n.138 del 13 agosto 2011, convertito nella legge n.148 del 14 settembre 2011, che ha disposto la riduzione del 20% del numero dei consiglieri comunali.