Pagani. Presidenza del consiglio. Spunta il nome di Rita Greco

Affidare la presidenza del Consiglio comunale a Rita Greco. Sarebbe questo l'orientamento dei gruppi di minoranza, che ieri si sono riuniti a palazzo San Carlo per individuare il "candidato"ideale da proporre alla maggioranza. Assenti giustificate al summit Rita Greco de "La città che vogliamo " e Raffaella Cascone di Fratelli d'Italia, eletta nella lista Forza Pagani. Tutti gli esponenti della minoranza avrebbero condiviso la proposta di favorire l'elezione di una donna, anche in considerazione del fatto che mai il Consiglio comunale di Pagani ha espresso un presidente di sesso femminile. Sono state così interpellate le consigliere presenti. Solo Giusy Fiore del Pd avrebbe offerto la sua disponibilità a ricoprire la carica .

Antonio Donato, il cui nome finora era in pole position per la presidenza, invece, avrebbe proposto di presentare una rosa di nomi da sottoporre alla maggioranza. Gli altri esponenti dell' opposizione, tuttavia, hanno espresso la volontà di raggiungere l'intesa su un nome condiviso e, probabilmente, per mettere alle strette Donato hanno indicato la consigliera del suo stesso gruppo. Rita Greco, che era assente, ora dovrà decidere se accettare la candidatura. Un nuovo incontro è fissato per domani.

Alle 17, un'ora prima del primo consiglio comunale la minoranza si riunirà e saranno sciolte le riserve. Durante la riunione del parlamentino, si procederà anche alla elezione del presidente. Intanto, l'avvocato amministrativista Alfonso Vuolo, più volte citato tra i consulenti esterni del sindaco ha voluto chiarire la sua posizione. «Ringrazio il sindaco per la stima dimostratami -ha dichiarato Vuolo-. Per ragioni professionali non sono, però, nella condizione di poter accettare incarichi dall'amministrazione, alla quale, unitamente a tutte le forze presenti in consiglio comunale, auguro un sereno e proficuo lavoro».
Tiziana Zurro