Sant’Egidio del Monte Albino. Triplice infarto. Salvato dal 118 “Castello”

Triplice infarto per un settantenne componente della banda “Città di Pagani”. L’uomo, un musicista, è stato colto da malore e prontamente soccorso dagli uomini della Castello, durante i solenni festeggiamenti in onore di Santa Maria delle Grazie e San Nicola, patroni della città egidiese. Quella che doveva essere una domenica piena di emozioni per un’intera città, ma per C.A. si è trasformata in un vero dramma, il cuore dell’uomo, infatti, non ha retto al suo fisico, già debilitato dal diabete e dalla cardiopatia.

A salvargli la vita sono stati proprio gli uomini del 118 “Castello”, che una volta soccorso l’uomo, hanno immediatamente capito della gravità del caso riconducibile ad un arresto cardiaco. I volontari sono giunti immediatamente sul posto dopo la chiamata della sede centrale del 118, per un codice rosso. Li hanno potuto costatare le gravi condizioni del paziente, subito sono iniziate le manovre di rianimazione con il supporto delle adeguate cure farmacologiche.

Una volta che l’uomo ha iniziato a rendersi conto della situazione in cui versava è sopraggiunto un nuovo attacco cardiaco, a questo punto si è disposto l’immediato trasporto verso l’Ospedale di Nocera, ma proprio durante le fasi del trasferimento, l’uomo ha avuto un nuovo attacco cardiaco. Giunti in Ospedale le condizioni del 70enne sono apparse subito critiche. I sanitari del presidio hanno immediatamente disposto l’esecuzione di un riscontro diagnostico per valutare il quadro critico e quindi disponendo il ricovero programmato in codice rosso della stanza shockroom, ovvero la sala rossa dell’ospedale di Nocera Inferiore, dove è stato stabilizzato e successivamente trasferito in rianimazione.
Jeanfranck Parlati