Angri. Verso il voto. Caccia al candidato X

Un vero e proprio summit sotto l’ombrellone della costa cilentana. Gran parte della nomenclatura politica locale si è data appuntamento, in questi giorni, tra Santa Maria di Castellabate e San Marco di Castellabate. Tema dei vari summit: il competitor contrapporre a Pasquale Mauri in vista della prossima tornata elettorale primaverile del 2015. E’ il centro destra che sta tessendo la trama delle alleanze, mantenute top secret, così come il nome del candidato X, per evitare animose ingerenze da parte del primo cittadino all’affannosa ricerca di alleanze, alquanto difficili rispetto a quelle tessute e maturate nel 2010, quando venne eletto. Sotto l’ombrellone, oltre allo stato maggiore di “Fratelli d’Italia”, che ha già scelto, almeno in questa prima fase, Mary D’Aniello come competitrice alla carica di primo cittadino, anche un folto gruppo di ex alleati di Mauri ma sopratutto la famiglia Sorrentino già in possesso di due liste ritenute vere e proprie corazzate di supporto al mister X.

La famiglia Sorrentino che supporta in questa legislatura il dissidente presidente del consiglio comunale Arturo avrebbe già chiesto e ottenuto dai vertici provinciali dei vari partiti garanzie sul nome in embrione. Ad appoggiare il progetto anche noti imprenditori locali che ne hanno sposato la causa in maniera entusiasmante. I media locali avrebbero individuato il mister X in proprio in Arturo Sorrentino. Dalla famiglia non è arrivata né la smentita né la conferma.

Resta in piedi anche la possibile candidatura di Maurizio D’Ambrosio, ex mauriano di ferro ora votato alla causa del manager dell’azienda sanitaria salernitana: Antonio Squillante. D’Ambrosio è attuale direttore sanitario dell’Umberto I di Nocera Inferiore, con debita riconoscenza proprio al direttore generale che non lo ha rimosso in occasione del suo insediamento. Si sa poco dell’esito del vertice, per ora bocche cucite per non dare fianco all’avversario, ma di certo sarebbe emersa la volontà di tenere un profilo quanto più basso possibile per non scoprire le carte. Un dato è certo: la famiglia Sorrentino sarà il vero ago della bilancia per questa tornata elettorale che potrebbe riservare colpi di scena clamorosi.

In campo potrebbe scendere anche Alfonso Postiglione, già assessore allo sport nei primi anni novanta e fratello di mai dimenticato ex sindaco Umberto, che ancora oggi nei sondaggi di preferenza risulta essere il sindaco ideale con oltre il 70% dei consensi, ma per Umberto Postiglione il ritorno è impossibile, almeno per questa tornata.

Sembra essere indeciso Alfonso Scoppa, nipote di Mauri. Un gruppo consistente di giovani, ma anche di affermati professionisti e imprenditori lo vorrebbe candidato lontano dalla sfera politica dello scomodo zio. Infine una clamorosa indiscrezione proviene dal mondo del giornalismo: potrebbe esserci anche uno dei noti cronisti locali tra i contendenti alla carica di primo cittadino.
Luciano Verdoliva