Nocera Inferiore. Discussione sulle patologie mentali

"Patologia mentale: prospettive", se ne è discusso a Nocera Inferiore su iniziativa del Dsm. Il disturbo mentale oltre a presentare uno specifico quadro sintomatologico, spesso evidenzia disabilità a carico della sfera socio-relazionale. Il suo trattamento, dunque, oltre ai supporti psicofarmacologici e psicoterapeutici, deve avvenire attraverso l’opportuno utilizzo di eventi che consentano alle persone affette da disturbo mentale, di esperire gradi sostenibili di socialità, al fine di favorire un recupero delle abilità relazionali e sociali, essenziali alla ricostruzione dei ruoli nel proprio contesto di appartenenza.

In quest’ottica s’inseriscono due eventi realizzati con l’impulso determinante del Direttore del Dipartimento Salute Mentale dell' Asl Salerno – Area nord, Luigi Pizza, e grazie alla collaborazione di tutti gli operatori in servizio presso la Struttura Intermedia Residenziale “Monteoliveto”, coordinati dall’ animatrice di comunità Luisa Bisogno e dalla sociologa Sonia Santelia. Il primo evento si è svolto presso il Castello Fienga nell’autunno del 2013 ed il secondo, realizzato il 18 agosto presso il Parco Canzolino Villanova. Gli ospiti della Sir sono stati coinvolti nel contatto con persone esterne al gruppo dei curanti e nella condivisione di momenti di svago quali: convivialità, espressioni di ballo e performances canore. L’auspicio è quello di realizzare un valido processo di integrazione socio-sanitaria.