Pagani. Il Pd punta il dito contro il Consorzio di Bacino

Il Consorzio di Bacino Salerno 1 finisce nel mirino del segretario del Pd di Pagani, Emilio Toscano, che chiede chiarezza sui servizi previsti dal contratto e quelli che vengono garantiti. “L’ immobilismo e la poca chiarezza sembrano essere le uniche, e peraltro tacite, risposte date finora ad una città stanca di elencare inascoltata le sue necessità”, dichiara Emilio Toscano, che pone una serie di domande all’amministrazione comunale: “Quali sono i servizi previsti dal capitolato e dal contratto tra il Comune ed il Consorzio? Tra questi è previsto il diserbamento? Riteniamo un atto doveroso, da parte dell’amministrazione, una verifica anche circa la regolarità contributiva dell’ente consorzio. Sono previste da contratto, penalità per inadempienze? Se sì, perché non vengono applicate?”. Infine, il segretario del Partito Democratico punta l’attenzione sulla mancata pulizia di tombini e caditoie.

“La pulizia di tombini e caditoie, fondamentale per prevenire allagamenti, continua ad essere assente, nonostante gli eventi verificatisi anche di recente impongano un intervento in merito tanto celere quanto efficace. Sorge, quindi, -conclude la nota- vista l’efficienza dei servizi, una possibile incongruità tra i servizi offerti e gli importi pagati dai cittadini. Ecco che, di questo passo, i servizi basilari diventano necessità e le necessità, purtroppo, degenerano in urgenze”.