Sanità. Migliorano le prestazioni. Soddisfazione del manager Squillante

Il direttore generale dell’Asl Salerno Antonio Squillante commenta con soddisfazione i dati diffusi sul “Sole24Ore” relativi al fenomeno della migrazione sanitaria extra-regionale sia in entrata che in uscita nei vari ambiti provinciali. Per quanto concerne le province della Regione Campania, dall’analisi pubblicata il 4 agosto, è emerso che dopo la provincia di Napoli, la provincia con minore migrazione passiva (in uscita) è quella di Salerno il cui valore si attesta al 10,4% mentre il dato sulla mobilità attiva (in entrata) si attesta al 3,3%. Anche i dati della mobilità intra-regionale sono in netto miglioramento rispetto agli anni precedenti, infatti, la mobilità passiva ospedaliera passa dai 31,8 milioni di euro del 2011 ai 28,37 milioni di euro del 2013.

“Sono soddisfatto dei risultati che sono stati pubblicati. Essi attestano che pur nelle difficoltà dovute al blocco del turnover e ad i limiti imposti dal piano di rientro siamo sulla strada giusta: riduciamo il debito, eliminiamo gli sprechi, miglioriamo le prestazioni sanitarie e ripristiniamo la legalità – ha dichiarato Squillante -. Ritengo che questi dati mettano la parola fine alle continue e sterili polemiche che allarmano inutilmente i cittadini richiamando i LEA e la loro mancata garanzia. Invito tutti a non strumentalizzare la salute dei cittadini ma a ragionare – alla luce dei risultati raggiunti, senza partigianerie e senza guardare alla campana della chiesa del paese o alla prossima campagna elettorale – su come superare, nel rispetto della programmazione sanitaria Nazionale e Regionale, le difficoltà quotidiane. Infine, colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta tutto il personale dipendente che, in silenzio, quotidianamente e tra mille difficoltà garantisce i servizi ai cittadini ”.