Nocera Superiore. Il sindaco Cuofano sfratta i Rom

È stata la Polizia municipale, sotto la guida del primo cittadino Giovanni Maria Cuofano, a sgombrare, questa mattina, un campo Rom sorto abusivamente in una zona a ridosso dello stadio "San Francesco" di Nocera Inferiore e geograficamente pertinente a Nocera Superiore. Il sindaco ha voluto così dare una soluzione alle continue lamentele che gli provenivano dai suoi concittadini per la recrudescenza di microcriminalità e furti in appartamenti degli ultimi periodi, molti dei quali specificamente attribuiti dalle Forze dell'Ordine a quella comunità.

«Il terreno in cui era sorto il campo abusivo – ha spiegato Giovanni Maria Cuofano – che è di proprietà privata, sarà protetto da ulteriori accessi abusivi con l'erezione di un muro». Un'analoga operazione, riguardante un'area limitrofa, aveva svolto nelle settimane scorse il Comune di Nocera Inferiore. Oltre a questa operazione, vi è stato un altro intervento del Comune a tutela dell'ordine pubblico ma anche del patrimonio dei cittadini di Nocera Superiore. E' stato infatti sgombrato e murato in ogni accesso un appartamento dell'edificio cosiddetto "91 alloggi" di via Vincenzo Russo, che era stato occupato abusivamente. Nei prossimi giorni saranno adottati altri provvedimenti di tutela della proprietà comunale e saranno varati progetti per un suo più appropriato utilizzo.